globe Menu Cerchi su
Caso di studio

Il sistema di lubrificazione riscaldato AutoJet® sostituisce la configurazione esistente per creare un prodotto finale più sostenibile a un costo inferiore


8

Ago 19



Un importante cliente multinazionale era alla ricerca di una soluzione più efficiente per prevenire la comparsa della corrosione sui loro fili d'acciaio durante lo stoccaggio e il trasporto. La sfida principale della loro applicazione risiede nella necessità di rivestire più di 20 fili d'acciaio diversi a diverse velocità con un'unica soluzione. Per soddisfare questi requisiti, il cliente ha optato per un sistema con ugelli atomizzatori ad aria. L'applicazione adeguata del lubrificante è stata assicurata facendo "sovraperformare" gli ugelli ma, sfortunatamente, questo ha causato la formazione di nebbia. Questo appannamento è stato poi risolto da filtri d'aria. Ma, a causa della quantità eccessiva di nebbia, questi dovevano essere cambiati ogni settimana. L'intera configurazione presentava al cliente un sacco di tempo e costi di manutenzione non necessari. Per trovare una soluzione più performante e sostenibile hanno preso in considerazione il sistema di lubrificazione riscaldata AutoJet.

Sistema di lubrificazione riscaldata AutoJet

Dopo aver discusso le condizioni con i nostri ingegneri di vendita, il cliente si è accordato su un sistema AutoJet® standard riscaldato. Per assicurare che i fili d'acciaio fossero rivestiti correttamente abbiamo installato una testata PulsaJet® chiusa con un controller AutoJet® 2008+ Multichannel. Questa configurazione dà il pieno controllo su un grande insieme di ugelli. Permette anche al cliente di selezionare quali ugelli devono spruzzare in qualsiasi momento. Gli ugelli PulsaJet® possono facilmente gestire la frequenza di spruzzatura richiesta - non importa quanto piccola - grazie alla sua tecnologia Precision Spray Control (PSC).

Insieme, il sistema AutoJet® permette l'applicazione più efficiente del lubrificante con il minimo spreco o appannamento

Risultato

Test approfonditi hanno dimostrato che il sistema di lubrificazione riscaldato AutoJet funziona esattamente come richiesto dal cliente. Infatti erano così soddisfatti che hanno deciso di implementare la soluzione in più impianti in tutto il mondo.

Come con la loro soluzione precedente, i fili d'acciaio sono rivestiti uniformemente in modo da non sviluppare corrosione durante lo stoccaggio. In passato questo avrebbe significato dover sopportare problemi di appannamento, pulizia eccessiva, costi inutili e condizioni di lavoro non sicure.

Con la soluzione di Spraying Systems, il risultato è lo stesso, ma non ci sono gli svantaggi.

L'appannamento è ora limitato al minimo assoluto. Di conseguenza, i filtri dell'aria non devono più essere sostituiti ogni settimana. Con la nuova configurazione, i filtri dell'aria devono essere sostituiti solo due volte all'anno! Questi risparmi di tempo e di pezzi di ricambio ammontano a oltre 50.000 euro all'anno per ogni sistema sostituito. Inoltre, l'uso più efficiente del costoso lubrificante limita il tempo di pulizia e contribuisce agli obiettivi di sostenibilità dei nostri clienti.